Nella scelta di una termocoperta non basta fermarsi all’apparenza

È risaputo che gran parte del successo di mercato registrato dalle cuffie Bluetooth è dovuto al fatto che sono senza fili. Ma oltre a questa sostanziale differenza che cosa le distingue dalle tradizionali cuffie con cavo? E ancora, possiamo parlare solo di vantaggi o ci sono anche delle controindicazioni nell’uso di queste cuffie di ultima generazione? Come vedremo, oltre ai pro ci sono anche i contro nell’utilizzo di questi particolari modelli che sfruttano la tecnologia Bluetooth. Scopriamoli insieme, partendo con un punto a favore delle vecchie cuffie con il cavo che, in linea di massima, garantiscono una migliore qualità del suono che nelle Bluetooth risulta compresso, anche se il divario qualitativo fino a poco tempo fa notevole sta per essere colmato dalle ultime applicazioni che hanno migliorato di molto le prestazioni delle cuffie Bluetooth.

Naturalmente è scontato che le cuffie Bluetooth siano meno invasive, più comode e leggere delle altre, ottime per chi fa sport o per essere usate quando si parla allo smartphone. Un ‘neo’ piuttosto vistoso, che rappresenta un vero e proprio tallone d’Achille per questo genere di cuffie, è la portata limitata rispetto alle altre, in quanto non va oltre i 10 metri, anche in fatto di batteria l’autonomia non è così consistente. Ma tant’è, come in tutte le cose non si può avere tutto e la scelta si fa solo dopo aver pesato sui due piatti della bilancia i pro e i contro. Vediamoli, allora, partendo dai vantaggi presentati dalle cuffie senza fili.

Non dovendo dipendere dalla lunghezza di fili, cavi e cavetti di sorta sono enormemente più pratiche e indossabili senza doversi intrigare nei fastidiosi grovigli delle altre, liberandoci una volta per tutte dall’ansia di stare attenti per non rompere qualche filo. Dulcis in fundo, le cuffie Bluetooth sono compatibili con tutti o quasi i dispositivi digitali ai quali possono connettersi senza cavo. Veniamo ora agli svantaggi, che come dicevamo ci sono anche se in misura minore. L’audio è più soggetto a interferenze, non hanno compatibilità con tutti i dispositivi di riproduzione del suono e le batterie hanno scarsa autonomia. Per finire, costano di più delle altre, anche se in fatto di prezzi in rete si trovano buoni affari, come è anche possibile verificare su www.cuffiabluetooth.it.